Ripartitori, termoconvettori e UNI10200

Discussione su contabilizzazione del calore UNI10200:2014 DGR1577/14 Dlgs102/14

Moderatori: Kristian.F, Navarra Ivan

Ripartitori, termoconvettori e UNI10200

Messaggioda Marcello60 » ven mar 20, 2015 12:13 pm

Buongiorno a tutti,
vorrei affrontare con voi un argomento che credo essere di attualità: come sapete la nostra regione è piena di condomini costruiti negli anni 60-70 dotati di termoconvettori. Questi condomini nei prossimi mesi/anni dovranno essere equipaggiati con sistemi di ripartizione del calore.

Come sapete, la UNI 10200 (appendice D) non prende in considerazione i termoconvettori per la determinazione della potenza termica. Ovviamente però, per poter effettuare la programmazione dei ripartitori, è indispensabile disporre di questo dato.

Qui sorge il problema: negli anni 60-70, le varie case produttrici di termoconvettori hanno prodotto tabelle e manuali tecnici in cui erano indicate le rese, ma in assenza di normative specifiche sull'argomento, queste rese dichiarate erano spesso affette da "errori" più o meno grandi (si parla di sovrastima del 20%).

Non tutte le case, negli anni successivi, hanno provveduto a correggere i dati forniti con altri più veritieri, e per la verità alcune aziende non esistono più o in ogni caso dopo tanti anni non sempre sono disposte a ritornare su certi argomenti...

Come vi orientate voi in questi (numerosi) casi? Quali tabelle di resa "certificate" utilizzate?

Purtroppo il problema è particolarmente sentito nei casi di condomini con corpi scaldanti misti, termoconvettori e radiatori più recenti, dove una corretta programmazione è indispensabile per evitare errori nella ripartizione.
Marcello60
 
Messaggi: 178
Iscritto il: ven dic 06, 2013 9:04 am

Re: Ripartitori, termoconvettori e UNI10200

Messaggioda Navarra Ivan » ven mar 20, 2015 5:02 pm

puoi fare il calcolo dell'energia utile di ogni locale.
Navarra Ivan
Site Admin
 
Messaggi: 134
Iscritto il: lun dic 02, 2013 6:00 pm

Re: Ripartitori, termoconvettori e UNI10200

Messaggioda Marcello60 » ven mar 20, 2015 5:08 pm

Ciao Ivan,
il calcolo dell'energia utile lo faccio, ma mi serve per la ripartizione dei consumi "involontari" seguendo la UNI 10200.

Il problema però rimane per la programmazione dei ripartitori: se devo contabilizzare correttamente i consumi volontari, è indispensabile che ciascun ripartitore fornisca la misura dell'energia erogata dal proprio corpo scaldante, e questa è corretta solo se il ripartitore è stato programmato con il giusto valore di potenza del corpo scaldante stesso.
Marcello60
 
Messaggi: 178
Iscritto il: ven dic 06, 2013 9:04 am

Re: Ripartitori, termoconvettori e UNI10200

Messaggioda Navarra Ivan » ven mar 20, 2015 5:14 pm

scusa intendevo della potenza, mi sembra che in mancanza di dati la 10200 dia questa possibilità.
Navarra Ivan
Site Admin
 
Messaggi: 134
Iscritto il: lun dic 02, 2013 6:00 pm

Re: Ripartitori, termoconvettori e UNI10200

Messaggioda Marcello60 » ven mar 20, 2015 5:47 pm

La UNI 10200 prevede che, in presenza di ripartitori, ciascuno sia programmato in funzione delle caratteristiche e della potenza termica del proprio corpo scaldante (vedi 5.1.3)... quindi è importante conoscere il valore esatto di potenza del termoconvettore.
Marcello60
 
Messaggi: 178
Iscritto il: ven dic 06, 2013 9:04 am

Re: Ripartitori, termoconvettori e UNI10200

Messaggioda Navarra Ivan » lun mar 23, 2015 12:23 pm

si, ma se non la sai...
Navarra Ivan
Site Admin
 
Messaggi: 134
Iscritto il: lun dic 02, 2013 6:00 pm

Re: Ripartitori, termoconvettori e UNI10200

Messaggioda Marcello60 » lun mar 23, 2015 3:29 pm

Nel mio caso diciamo che la so, ma non sono sicuro che sia corretta al 100%...

Certo, può esistere anche il caso in cui non si dispone di alcuna tabella di resa ... in questo caso non saprei...
Sapresti indicarmi in quale punto la 10200 consente di programmare il ripartitore con la potenza derivante dal calcolo delle dispersioni?
Marcello60
 
Messaggi: 178
Iscritto il: ven dic 06, 2013 9:04 am

Re: Ripartitori, termoconvettori e UNI10200

Messaggioda Navarra Ivan » mer mar 25, 2015 9:09 am

Tempo fa avevo posto la stessa domanda all'assistenza di Edilclima e mi hanno dato conferma della possibilità di procedere come ti dicevo, in mancanza di dati certi.
Dove sia indicato nella norma non so dirtelo in quanto nonostante l'abbia letta 2-3 volte la devo ancora digerire.
Navarra Ivan
Site Admin
 
Messaggi: 134
Iscritto il: lun dic 02, 2013 6:00 pm

Re: Ripartitori, termoconvettori e UNI10200

Messaggioda Marcello60 » mer mar 25, 2015 4:18 pm

Idem... anch'io l'ho letta velocemente e devo trovare il tempo di rileggerla bene.
Ho letto in giro anche di alcuni punti di dubbia interpretazione e di altri da correggere ... potrebbe essere in preparazione una revisione.
Comunque sia, questa norma un po' mi preoccupa, perché va a toccare la ripartizione delle spese del riscaldamento, quindi "entra nelle tasche" dei condomini....
se la norma ha qualche punto oscuro o errato, non vorrei che poi le conseguenze si ripercuotessero sul povero tecnico di turno che ha fatto i conteggi applicandola e interpretandola... :roll:
Marcello60
 
Messaggi: 178
Iscritto il: ven dic 06, 2013 9:04 am

Re: Ripartitori, termoconvettori e UNI10200

Messaggioda Navarra Ivan » mer mar 25, 2015 6:39 pm

se ci vuoi aggiungere che oltre ai dubbi sulla 10200 ci sono anche tutti quelli sulle 11300, che sono da applicare per il calcolo dell'energia utile, è evidente il ricalcolo dei millesimi da un tecnico diverso porterà a differenze anche importanti. E qui si divertiranno gli avvocati....noi cerchiamo di fare del nostro meglio, sperando che basti! :D
Navarra Ivan
Site Admin
 
Messaggi: 134
Iscritto il: lun dic 02, 2013 6:00 pm


Torna a Contabilizzazione e UNI10200

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron